“NINA” ci farà parlare, finalmente, con il nostro smartphone ?

L’assistenza vocale sui telefonini da Apple con Siri a Google con Android sembra stentino a decollare, quindi entra in campo NINA di Nuance, azienda leader del settore. Da un articolo di Italiamac.it LINK 

Apple con Siri ha cambiato nuovamente le carte sul tavolo cercando di migliorare l’esperienza utente dei propri dispositivi; peccato che per questioni di mercato e commerciali, un sistema come l’assistente vocale della mela morsicata sia solo ad appannaggio di dispositivi nuovi come iPhone 4S e il nuovo iPad. Nuance, che ha collaborato alla creazione di Siri, si prepara a gettare nella mischia la sua Nina e per quello che si capisce, potrebbe diventare un nuovo punto di riferimento, anche per Apple.

Nuance è l’azienda leader nei software per il riconoscimento vocale, Dragon Dictate ne è un esempio lampante ma ancor di più è stata la selezione che ha portato Apple a chiedere all’azienda di Paul Ricci (CEO) di collaborare per realizzare Siri. Oggi Nuance si appresta a lanciare un nuovo assistente vocale multi-piattaforma (iOS, Android, Windows Phone) che promette di rivoluzionare il riconoscimento vocale e migliorare l’utilizzo del dispositivo che portiamo in tasca, come dice lo spot: “Quest’estate arriva Nina sullo schermo vicino a voi”.

[…]

Nina sarà la proposta di Nuance, e la versatilità sarà l’arma vincente, di fatto la presenza su tutti gli Store dei vari OS è la dimostrazione che Nuance non scherza nel settore che è suo di diritto. Vedremo quanto resterà (e se verrà) pubblicata sull’App Store la nuova Nina e cosa porterà di nuovo. Vi consiglio di iscrivervi al sito dedicato [link] così da ricevere la mail di notifica quando sarà disponibile e se, incrociando le dita parlerà in italiano, dovremo scaricarla immediatamente prima che Apple capisca che un nuovo concorrente a Siri si cela tra le App dello Store.