Torna l’ora legale

Torna l’ora legale.

il ritorno dell’ora legale, che scatterà nella notte tra domani, sabato Santo e la domenica di Pasqua, con la conseguenza che si dormirà un’ora minuti di meno. Per la precisione, le lancette andranno spostate in avanti di 60 minuti alle due del mattino di domenica 31 marzo. Si tornerà all’ora solare domenica 27 ottobre. Un’ora di sonno in meno, ma un’ora di luce in più: domenica il sole tramonterà attorno alle 18.30, ma grazie all’ora legale gli orologi segneranno le 19.30.

 

ora legale-3

Cos’è l’ora legale ?

L’ora legale  consiste nella convenzione di avanzare di un’ora le lancette degli orologi durante il periodo estivo. La soppressione di un’ora a ridosso del periodo estivo serve a indurre le persone (se mantengono le stesse abitudini di orario convenzionale nell’arco della giornata) ad alzarsi prima in questo periodo dell’anno, il che consente un risparmio energetico nelle ore serali.

Nei paesi dell’Unione europea l’ora legale inizia l’ultima domenica di marzo e termina l’ultima domenica di ottobre. Alle stesse convenzioni si attiene la Svizzera.

Solitamente quando l’orario coincide con quello del fuso orario di riferimento esso prende in Italia il nome di «ora solare» o «ora civile convenzionale». In alcuni paesi l’ora solare è di fatto sospesa, e si adotta l’ora legale per tutto l’anno.

Si noti che in molti paesi si utilizza una terminologia più diretta per designare l’ora legale, ovvero «orario estivo». Una denominazione più accurata perché riferita allo scopo del cambiamento d’orario e quindi slegata dal riferimento alla stagione estiva, è quella di «orario di risparmio della luce diurna» (dall’americano «daylight saving time»).

paesi nel mondo che adottano l’ora legale:

DaylightSaving-World-Subdivisions

fonte: wikipedia