Obama come Silvio ?

Dopo la gaffe, le scuse. Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, reo di aver pronunciato un commento sull’aspetto fisico della procuratore generale della California, Kamala Harris, definendola “la più attraente tra le attorney general del Paese”, ha presentato immediatamente le sue scuse.

LE SCUSE DI OBAMA – La Casa Bianca ha riferito che il Presidente ha parlato con il procuratore per scusarsi della “confusione” creata dai suoi commenti. “Non voleva in alcun modo sminuire le capacità e la competenza professionale del procuratore”, ha spiegato il protavoce Jay Carey, aggiungendo che il Presidente è “assolutamente consapevole della sfida che le donne affrontano ogni giorno nei luoghi di lavoro e che non dovrebbero essere giudicate per il loro aspetto”.

OBAMA COME SILVIO – Al termine di un convegno del partito Democratico per la raccolta di fondi ad Atherton, nel sud della California, il presidente americano ha lodato Harris, la prima donna afro-asiatica a coprire un simile ruolo, dicendo che è “intelligente, scrupolosa e determinata”, ma lasciandosi poi scappare il commento ammiccante sull’aspetto fisico, per il quale ha cercato anche la complicità del pubblico: “E’ vero, dai, andiamo!”. Subito è partita una feroce critica su blog e Twitter.

Untitled

 

fonte giornalettismo.com