Meteo: Tempesta ‘Xaver’ sull’Europa, gli esperti dicono : “fenomeno tipico di questo periodo dell’anno”

Voila_Capture59

 

 

Titoloni simili fatti esclusivamente per “vendere ” notizie:

“Fa paura la forza della tempesta Xaver che mette in queste ore in ginocchio il Nord Europa: dal Regno Unito alla Germania, ma anche Belgio e Olanda fino ad arrivare in Scandinavia.”

oppure:

“La super tempesta Xaver devasta il Nord Europa”

La parola agli esperti :

E’ un fenomeno tipicamente invernale, ma non eccezionale: nulla che non si sia gia’ visto in precedenza“, commenta all’ANSA il fisico dell’atmosfera Alfonso Sutera, del dipartimento di Fisica dell’universita’ Sapienza di Roma. “Di sicuro si tratta di una tempesta violenta, un tipico evento invernale con un vento particolarmente impetuoso, superiore alla norma. Eventi del genere – prosegue – sono attesi e frequenti durante l’inverno“.
Dello stesso parere il meteorologo Massimliano Pasqui, dell’Istituto di Biometeorologia del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Ibimet-Cnr), intervistato sempre dall’ANSA: “Queste tempeste sono una delle caratteristiche del maltempo estremo nel Nord Europa, eventi che si ripetono periodicamente. In se’ la tempesta chiamata Xaver non sembra avere nulla di eccezionale“. A caratterizzarla, prosegue, “sono venti molto sostenuti, che possono arrivare fino a 180 chilometri orari e che lungo le coste potranno causare mareggiate molto violente“. La tempesta passera’ rapidamente, ma imperversera’ su un’area molto vasta, che dalla Germania settentrionale scendera’ fino a lambire le Alpi, per deviare verso l’Europa orientale. “Tempeste come queste – rileva Pasqui – sono veloci come palle da biliardo e durano poco tempo, ma possono percorrere ampi spazi“. Nell’arco di quattro o cinque giorni la tempesta in corso potrebbe attraversare l’intero Nord Europa, provocando un repentino e drastico abbassamento delle temperature. Secondo Pasqui, non si esclude che l’aria molto fredda possa portare anche tempeste di neve: “Non saranno nevicate particolarmente abbondanti, ma il vento forte potrebbe renderle particolarmente difficili“. Nessuna conseguenza per l’Italia, visto che all’altezza delle Alpi la tempesta cambiera’ direzione. “Al momento non c’e’ alcuna ragione evidente che possa raggiungere il nostro Paese“, osserva Sutera. Su tutto il Mediterraneo, aggiunge, continuera’ a dominare un’area di alta pressione ancora per le prossime 72 ore

Voila_Capture61

Annunci