Prosecco, anno d’oro: Champagne battuto

valdobbiadeneconegliano

Nel 2013 lo storico sorpasso: nel mondo 307 milioni di bottiglie vendute contro i 304 dell’orgoglio francese

VENEZIA – Il Prosecco è sempre più protagonista sui mercati mondiali e nel 2013 ha battuto lo champagne nelle bottiglie vendute (307 milioni contro 304). Lo rende noto Giampietro Comolli, a capo dell’Osservatorio economico italiano dei vini (Ovse). Per le bollicine italiane in generale l’export continua a registrare numeri in crescita: +11,5% in volumi nel 2013 e +16% in valore rispetto al 2012; 277,6 milioni di bottiglie sono state stappate all’estero (in 78 Paesi) e 142,4 milioni sono state consumate in Italia, per un giro d’affari al consumo totale stimato di 3,071 miliardi di euro.

prosecco

Per quanto riguarda il consumo nazionale, per il terzo anno consecutivo è in calo (-1,8%), mentre il valore al consumo registra +0,5%. Una flessione più contenuta rispetto al divario fra 2011 e 2012 che aveva fatto registrare un -2,7%, ma – sottolinea l’Ovse -, non si può parlare di inversione di tendenza. In 3 anni bar e ristoranti hanno fatto registrare un calo di consumi di bollicine del 11%, soprattutto per le etichette con prezzi intermedi. Tengono i marchi più noti. Nella grande distribuzione si riscontra una certa stabilità dei volumi, un leggero calo dei marchi di valore, crescono leggermente i volumi dei primi prezzi.

Credits: Corriere del Veneto