Veneto 23 marzo: grandine, neve e trombe d’aria

Altro che primavera. Domenica, come ampiamente previsto dai modelli MeteoNetwork, l’Italia è stata investita da una forte andata di maltempo che non ha risparmiato il Veneto provocando danni e panico soprattutto nel Trevigiano e nel Veneziano dove una tromba d’aria ha provocato lievi danni e anche forti ritardi dei treni. La grandine poi ha fatto la sua comparsa nel Padovano e nel Veronese in Valpolicella, con chicchi anche del diametro di 4 cm, durata una decina di minuti, ha ricoperto di bianco strade e campi, con danni a ciliegi, albicocchi ed altri alberi che già erano in fiore destando non poca preoccupazione tra i coltivatori.

gt

 

Grandine nel Veronese fonte Instagram e a Sommacampagna  (VR) fonte twitter @msommacampagna

Nel Bellunese invece è ricomparsa la neve, Chiusi per pericolo valanghe il Falzarego, il Valparola e il Giau. Le nevicate che hanno interessato nella notte l’Alto Bellunese non hanno mancato di provocare disagi alla circolazione, obbligando Veneto Strade a disporre la chiusura dei tre passi dolomitici.

alexfantato-683017010740644869_14579018_Fotor_Collage

 Immagini da Instagram tag #Cadore domenica 23 marzo 2014.

Come ben si sà la nostra regione e il vicino Friuli son famosi per fenomeni intensi temporaleschi, una domenica da ricordare sopratutto per i  cacciatori di temporali.

Nel dettaglio la giornata è stata divisa in due fasi: passaggio del fronte caldo della perturbazione la mattina e ingresso del fronte freddo nel pomeriggio.

animazione Satellite al Visibile – Sat 24.com

Se da un lato il fronte caldo ha generato un maltempo di tipo autunnale, dall’altro il fronte freddo ha esaltato l’instabilità atmosferica (dopotutto siamo in primavera).

 animazione radar Teolo – Arpa Veneto

—-

 Nel pomeriggio di domenica sono stati avvistate numerose nuvole ad imbuto (funnel cloud) segno una forte propensione della colonna d’aria ad invorticarsi e generare piccole “trombe d’aria”.

VErivashiavoni_23_03_2014_15_54 copia

Funnel-cloud Bacino San Marco Venezia, immagine immortalata dalla webcam Ismar CNR

Video Funnel-cloud  Bacino San Marco Venezia, webcam Ismar CNR

 

L’evento più clamoroso è accaduto a Maserada di Piave dove uno di questi vortici ha raggiunto il suolo e quindi lo si può tranquillamente classificare come tromba d’aria o tornado.

Maserada di Piave (TV) foto di Giorgio Pavan

 Maserada di Piave (TV) foto di Giorgio Pavan

Maserada di Piave (TV) foto di Giorgio Pavan

————-

1957735_10202838923408011_1167018692_o

Maserada di Piave (TV) foto di Fabio Veneziano

IMG_5485_zps1d4cbec2

Maserada di Piave (TV) foto di Fabio Veneziano

 

———-

 

1606934_10202705376868249_1929891256_n_Fotor_Collage

Mestre (VE) Massimo Michieli

—-

1606934_10202705376868ollage

 lungo il Muson a Resana (TV)  visuale sud-sud ovest   – foto di Giovanni Vivian

——-

Una collaborazione MeteoTriveneto/MeteoNetwork Veneto:
Giorgio Pavan – Giuliano Nardin – Massimo Michieli – Stefano Stevanato.