Supercella Veneto Orientale

Ieri 24 giugno, San Giovanni patrono di Jesolo vengo invitato con la famiglia dai parenti come consuetudine a cena, ma le previsioni erano tutte concordi , c’era la possibilità addirittura  del passaggio di una supercella, quindi non posso fare a meno di caricare in auto reflex e treppiedi….

 

10374983_10203503723347594_5022742157748274497_n_Fotor_Collage

A sinistra le previsioni europee Estofex  www.estofex.org  e a destra le previsioni del team TT di MeteoNetwork

—-

Vi erano le condizioni per la formazione di temporali molto forti e infatti, la prevista confluenza tra aria relativamente fresca ed umida in quota di origine atlantica e aria più calda di provenienza subtropicale, hanno determinato una moderata attività temporalesca pomeridiana e serale su fascia alpina e prealpina con sconfinamento sulle pianure di Veneto e Friuli. Le condizioni erano ideali per avere temporali grandigeni con associati colpi di vento forte, locali nubifragi e, specialmente tra Veneto orientale e Friuli occidentale, vi era rischio di formazione di supercelle. Durante il pomeriggio i temporali sono rimasti relegati alla fascia alpina, ma dal tramonto la convezione è partita anche in pianura. In particolare, una cella solitaria, nata sulla pedemontana vicentina, è poi evoluta in un temporale molto forte tale da far dirottare alcuni voli in arrivo all’aeroporto Canova di Treviso. Ripercorrendo il peggioramento temporalesco attraverso l’animazione del radar ARPAV di Teolo, si vede come la cella nella sua evoluzione tenda a deviare verso la propria destra e come per diverse volte assuma una forma chiaramente a V con ripetuti accenni di uncino. Tutte queste caratteristiche messe assieme ci fanno intuire come questo temporale sia probabilmente stato una temporale di tipo supercellulare e che quindi avesse un mesociclone al suo interno.

Radar Arpa Veneto – animazione Venice Vortex Team

Fulmini nord Italia dalle h18 alle 24 – fonte blitzortung.org 

—-

IMG_0038

punto e angolo di osservazione  delle foto sottostanti, via Drago   Jesolo  

————

_DSC1897w

Galleria completa LINK

_DSC1898w

Galleria completa LINK

_DSC1899w

Galleria completa LINK

_DSC1901w

Galleria completa LINK

_DSC1902w

Galleria completa LINK

_DSC1905w

Galleria completa LINK

_DSC1907w

Galleria completa LINK

_DSC1909w

Galleria completa LINK

_DSC1914w

Galleria completa LINK

 

—–

La cella vista da Noventa di Piave  foto di Giorgio Pavan 

—-

10311023_10152221988328786_1326860238188880317_n

Da Treporti foto di Riccardo Nardin